Crea sito
13/03/2013 
 

  
Conclave

CONCLAVE

I cardinali riuniti nella Cappella Sistina per le nuove votazioni. fumata nera, le votazioni continuano

REDAZIONE
CITTÀ DEL VATICANO

LA DIRETTA DEL CENTRO TELEVISIVO VATICANO

 

14.13 Il cardinale Roger Mahony, accusato negli Usa di aver coperto dei casi di pedofilia, «ha tutti i diritti di prendere parte al Conclave». Lo ha rilevato il direttore della Sala Stampa vaticana, padre Federico Lombardi riferendosi alla posizione della Snap, associazione delle vittime degli abusi. «Conosco come lo Snap fa le sue accuse e come gli dà eco, approfittando del momento particolare», ha aggiunto.  

14.12 Joseph Ratzinger non sarà presente alla prima Messa del nuovo Papa. Lo ha detto Padre Federico Lombardi, direttore della sala stampa della Santa Sede, incontrando i giornalisti.   

13.59 Un foglio bianco semplice, 12×14, con la scritta nera in latino 'Eligo in Summum Pontificem'. In fondo, una riga per scrivere il nome. E' la scheda elettorale del Conclave, mostrata in facsimile dal portavoce vaticano, padre Federico Lombardi, in un briefing al media center aperto per l'elezione del nuovo Papa

13.53 Come si comportano i cardinali elettori tornando dalla Sistina. «A Santa Marta, oltre ai pasti e al riposo, c'è tempo anche per colloqui personalit ra cardinali». Lo ha sottolineato il direttore della sala stampa vaticana Padre Federico Lombardi che ha spiegato come «non ci sono limiti per approfondimenti, per informarsi meglio». Così i cardinali possono chiarire i loro dubbi a tavola e «riflettere e porre elementi di discussione tra di loro alla luce delle votazioni».

13.46 "Ormai ci chiamano Trinità". Momenti distensivi nel briefing in sala stampa vaticana. Padre Federico Lombardi, scherzando sul fatto che in ogni conferenza si presenta sempre con i due sacerdoti traduttori per l'inglese e lo spagnolo.

13.39 "In Cappella Sistina si parla a bassa voce, non c'è rumnore di chiacchiere o di persone che parlano ad alta voce", ha spiegato oggi in conferenza stampa il portavoce vaticano padre Federico Lombardi. Il clima è di "raccoglimento" ed "è impossibile sottrarsi all'impressione spirituale fatta dalla presenza del Giudizio di Michelangelo", ha insistito il portavoce vaticano.

13.33 Le due fumate nere, dopo i primi tre scrutini del conclave, sono un fatto «molto normale, non è segno di nessuna divisione» tra i cardinali. Lo ha detto il direttore della sala stampa vaticana, Padre Federico Lombardi, nel briefing con i giornalisti, ricordando che nel secolo scorso solo Papa Pio XII era stato eletto dopo tre scrutini.

12.47 Obama alla trasmissione televisiva Good Morning America sul Papa ha affermato: "Credo che un papa americano avrebbe la stessa efficacia nel presiedere la chiesa al pari di un papa polacco, italiano o guatemalteco". Non c'è alcun rischio che un eventuale Pontefice americano prenda ordini dalla Casa Bianca: parola del presidente Usa, Barack Obama, il quale evidenzia anche come l'amministrazione Usa e la Conferenza Episcopale statunitense di recente si siano divise su una serie di question.

12.05 Un boato di delusione da parte dei fedeli raccolti in piazza San Pietro è immediatamente seguito alla fumata nera dal comignolo della Cappella Sistina, che ha indicato come tre votazioni -la prima di ieri pomeriggio e le due di questa mattina- non sono state sufficienti a eleggere il nuovo Papa.

11.39 Fumata nera…. ma più chiara di quella della serata di ieri

11.25  Nessuna fumata dal comignolo della Sistina, il che fa presumere che il primo scrutinio di oggi non abbia portato alla elezione del papa.

Nella mattinata si svolgono due votazioni, e la fumata nel caso sia nera viene effettuata al termine dei due scrutini. Nel caso invece di elezione al primo scrutinio la fumata, bianca, avviene dopo la prima votazione. È probabile a questo punto la terza votazione.

11.06 Cresce l'attesa tra i pellegrini in piazza San Pietro e per l'elezione del successore di Benedetto XVI. Un esempio tangibile di quanto l'attesa sia sempre più in aumento è data anche dal numero dei controlli effettuati sotto il colonnato di piazza San Pietro.

Lunghe code di pellegrini che si sottopongono ai controlli dei metal detector prima di entrare in basilica per raccogliersi in un momento di preghiera. Imponente la sorveglianza in questi giorni in Vaticano. Stando ai dati forniti dal Comune di Roma sono circa un migliaio gli operatori di sicurezza impegnati nei controlli e nella sorveglianza attorno a piazza San Pietro.

10.41 La pioggia insistente anche se leggera che cade su Roma da questa mattina sembra aver contribuito a scoraggiare un grande afflusso di fedeli in piazza San Pietro, nonostante la possibilità che a metà mattinata la fumata bianca dal comignolo della Cappella Sistina possa annunciare l'elezione del nuovo Papa. A rallentare al momento l'afflusso in piazza San Pietro sono anche le previsioni che parlano di un conclave breve ma che difficilmente si risolverà ai primi scrutini. Prosegue invece regolare l'ingresso dei turisti nella basilica vaticana.

10.31 Una telecamera del Centro Televisivo Vaticano è costantemente puntata su quel comignolo, così da dare immediatamente e in diretta l'esito della votazione. Nel caso fosse positivo, allora già intorno alle 10:30 ogni attimo potrebbe essere quello buono per l'evento atteso; in caso contrario non ci sarà fumata nera, ovvero queste schede verranno distrutte e bruciate dopo la seconda votazione e per il risultato bisognerà attendere mezzogiorno, quando comunque ci sarà il segnale: se nero, allora vorrà dire che sono state bruciate le schede di entrambe le votazioni; se bianco, allora significherà Papa eletto alla seconda votazione delle due previste in mattinata.

10.16 Dopo il primo scrutinio di ieri con relativa fumata nera, oggi sono previste 4 votazioni, due la mattina e due nel pomeriggio. Le relative fumate che si ottengono bruciando le schede votate, peroò vengono fatte non dopo ogni singola votazione, ma una la mattina alle ore 12 e una la sera alle 19. Se dopo una votazione intermedia dovesse avvenire l'elezione del pontefice allora la fumata bianca avverrà a metà della mattina tra le 10:30 e le 11 e il pomeriggio tra le 17:30 le 18.

10.06 Gli strumenti della comunicazione sociale sono «indispensabili per parlare del Vangelo» e «contribuiscono mirabilmente a sollevare e ad arricchire lo spirito e a diffondere e a consolidare il Regno di Dio». Lo afferma il cardinale Gianfranco Ravasi, ministro della Cultura del Vaticano, in un intervento nel nuovo numero di `Vita e Pensiero´, la rivista dell'Università Cattolica di Milano di cui il quotidiano La Stampa anticipa un brano.       

«La Chiesa – scrive Ravasi – si sentirebbe colpevole di fronte al Signore se non adoperasse questi potenti mezzi». Secondo Ravasi il linguaggio dei computer si è curiosamente avvicinato a quello teologico, lo dimostrano le parole in uso, come: icona, salvare, giustificare. «Vocaboli che – sottolinea il cardinale – appartengono alla stessa Sacra Scrittura, apparentemente così remota cronologicamente e ideologicamente».   

9.58 Sono in corso nella Cappella Sistina le operazioni del secondo scrutinio del Conclave, dopo quello di ieri pomeriggio che ha prodotto una «fumata nera». Stamane i cardinali elettori, dalla Domus Sanctae Marthae, si sono trasferiti dapprima nella Cappella Paolina, dove è stata celebrata la messa. Poi nella Cappella Sistina la recita dell'Ora media e, subito dopo, le nuove operazioni di voto. Oggi possono essere effettuati quattro scrutini, due al mattino e due al pomeriggio

9.44 C'è attesa in piazza San Pietro per la seconda fumata dal comignolo della Sistina. I cardinali, infatti, dopo la colazione a Santa Marta, stanno tornando nella Cappella Sistina per la seconda votazione. Due le votazioni in mattinata, altre due seguiranno nel pomeriggio. In piazza San Pietro, nonostante la pioggia, qualche pellegrino è già con il naso all'insù in attesa della fumata.

Print Friendly

Comments are closed.

 

Archivi



Flag Counter


372 Totale visite